Francesco Tel: +39 3475765540

Dal Lunedi alla Domenica dalle ore 07:00 alle 22:00

Treviso – Bolzano – Cesena

Disturbo dell'orgasmo femminile benessere della donna

Disturbo dell’orgasmo femminile

Dal 2004 mi occupo di benessere mente e corpo della donna, negli ultimi 8 anni ho riscontrato un aumento di problematiche sessuali femminili pari all’80%.
 
NON ASPETTARE CHE TUTTO SI POSSA SISTEMARE DA SOLO, IL PIACERE FA PARTE DELLA VITA E DEL BENESSERE. CON LA PERSISTENZA DI DIVERSE SITUAZIONI I PROBLEMI AUMENTANO, NON ASPETTARE.
 
Il disturbo dell’orgasmo è la mancanza o il ritardo nel climax sessuale (orgasmo) o un orgasmo poco frequente o molto meno intenso anche se la stimolazione sessuale è sufficiente e la donna è sessualmente eccitata mentalmente ed emotivamente.
 

 

  • Alcune donne non hanno o hanno difficoltà ad avere un orgasmo.
  • Le donne potrebbero non raggiungere l’orgasmo se i preliminari sono costantemente insufficienti, l’eiaculazione precoce da parte del partner o la scarsa comunicazione sulle preferenze dell’attività sessuale.
  • Le donne con disturbo dell’orgasmo possono avere altri tipi di problemi sessuali, come dolore durante il rapporto sessuale e contrazione involontaria dei muscoli attorno all’apertura della vagina quando tentano di entrare nella vagina.
  • Viene diagnosticato il disturbo dell’orgasmo in base alla descrizione del problema da parte della donna e a criteri specifici.
  • Le donne sono incoraggiate a provare l’autostimolazione (masturbazione) e per alcune donne sono utili le terapie psicologiche.

 

La quantità e il tipo di stimolazione richiesta per l’orgasmo varia notevolmente da donna a donna. La maggior parte delle donne riesce a raggiungere l’orgasmo quando viene stimolato il clitoride, ma meno della metà delle donne raggiunge regolarmente l’orgasmo durante il rapporto vaginale. Circa 6 donne su 10 non raggiungiungono mai l’orgasmo oppure non intenso o scarso o raramente, ma alcune di loro considerano comunque soddisfacente l’attività sessuale.

Molte donne con disturbo dell’orgasmo non riescono ad avere un orgasmo in nessuna circostanza, anche quando si masturbano e quando sono molto eccitate. Tuttavia, se una donna non raggiunge l’orgasmo perché non è sufficientemente eccitata, il problema è considerato un disturbo dell’eccitazione, non un disturbo dell’orgasmo. L’incapacità di raggiungere l’orgasmo è considerata un disturbo solo quando la mancanza di orgasmo affligge la donna.

Cause del disturbo dell’orgasmo nelle donne

Fattori situazionali e psicologici possono contribuire al disturbo dell’orgasmo, come ad esempio

 

  • Fattori contestuali, quelli specifici della situazione attuale di una donna (ad esempio, preliminari costantemente insufficienti, eiaculazione precoce da parte del partner, scarsa comunicazione sulle preferenze sessuali)
  • Fattori psicologici (come ansia, stress, mancanza di fiducia nel partner)
  • Fattori culturali (ad esempio, mancanza di riconoscimento o attenzione prestata al piacere sessuale femminile)
  • In uno o entrambi i partner, mancanza di conoscenza su come funziona il sesso

 

Anche i disturbi fisici possono contribuire al disturbo dell’orgasmo. Includono danni al sistema nervoso (come conseguenza del diabete , lesioni del midollo spinale , lichen sclerosus o sclerosi multipla ) e anomalie negli organi genitali.

Alcuni farmaci, in particolare gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI, un tipo di antidepressivo), possono inibire specificamente l’orgasmo.

Sintomi del disturbo dell’orgasmo nelle donne

Alcune donne con disturbo dell’orgasmo non sono mai riuscite ad avere un orgasmo. Altri hanno avuto orgasmi ma non lo fanno più o hanno difficoltà ad avere un orgasmo.

Altre donne con questo disturbo hanno orgasmi, ma gli orgasmi sono poco frequenti o molto meno intensi anche se la stimolazione sessuale è sufficiente e le donne sono sessualmente eccitate mentalmente ed emotivamente.

Le donne con disturbo dell’orgasmo possono avere altri tipi di problemi sessuali, come dolore durante il rapporto sessuale (dispareunia) e contrazione involontaria dei muscoli attorno all’apertura della vagina quando si tenta di entrare nella vagina (sindrome dell’elevatore dell’ano, precedentemente chiamata vaginismo).

Disturbi d’ansia e depressione sono comuni nelle donne con disturbo dell’orgasmo.

Diagnosi del disturbo dell’orgasmo nelle donne

Consiglio sempre una valutazione del medico.

Si interroga la donna e, talvolta, il suo partner. Chiedo alla donna di descrivere il problema con parole sue, attraverso domande si può capire la situazione.

Viene diagnosticato il disturbo dell’orgasmo in base ai seguenti criteri:

 

  • Orgasmo ritardato, poco frequente, assente o molto meno intenso dopo la normale eccitazione sessuale durante tutti o quasi tutti gli incontri sessuali
  • Di stress o problemi interpersonali dovuti a problemi con l’orgasmo
  • Nessun altro disturbo o sostanza può spiegare i problemi legati alla disfunzione dell’orgasmo

 

I sintomi devono essere presenti da almeno 6 mesi.

Trattamento del disturbo dell’orgasmo nelle donne

I trattamenti che aiutano a questo disturbo o presunto disturbo sono:
 

 

Posso “anche i medici” incoraggiare le donne a imparare quale tipo di tocco è piacevole ed eccitante provando l’autostimolazione (masturbazione).

Posso anche suggerire di aumentare il tipo e l’intensità di altri stimoli, tra cui fantasia, giochi di ruolo, video, immagini, materiale scritto e suoni.

Altre tecniche che possono aiutare includono tecniche di rilassamento ed esercizi di concentrazione sensoriale. Negli esercizi di focalizzazione sensoriale, i partner, a turno, si toccano l’un l’altro in modo piacevole. Le coppie possono provare a utilizzare più o diversi stimoli, come un vibratore, fantasie o video erotici. Un vibratore può essere particolarmente utile in caso di danni ai nervi.

Imparare di più sull’anatomia della donna e sui modi per eccitarla può essere d’aiuto. Per alcune donne, incorporare la stimolazione del clitoride può essere tutto ciò che serve.

Le terapie psicologiche possono aiutare le donne a identificare e gestire l’ansia relativa alle prestazioni sessuali e ai problemi di fiducia in un partner. Queste terapie includono la terapia sessuale.

Possono essere utili per le donne con una storia di traumi sessuali o che soffrono di disturbi psicologici. Queste terapie possono aiutare le donne a identificare e gestire la paura della vulnerabilità e i problemi di fiducia con un partner.

Praticare la consapevolezza (concentrarsi su ciò che sta accadendo in questo momento) può aiutare le donne a prestare attenzione alle sensazioni sessuali, senza esprimere giudizi o monitorare ciò che sta accadendo.

La terapia sessuale spesso aiuta le donne e il loro partner ad affrontare questioni che riguardano la loro vita sessuale, come problemi sessuali specifici e il loro rapporto con il partner.

Se la causa è un inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), l’aggiunta di bupropione (un diverso tipo di antidepressivo) può aiutare. Oppure un medico può consigliare un altro antidepressivo.

Non esiste un farmaco raccomandato per il disturbo dell’orgasmo femminile.

Se ti trovi in situazioni da risolvere contattami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.